Pasticci di fantasia

Seguidores

domenica 20 maggio 2012

PORCHETTATA 2012



IL MAIALINO:30KG

LA CIPOLLA ALLA GRIGLIA: TAGLIATA A RONDELLE COSPARSA DI OLIO PEPE E QUANDO E' COTTA-ABBRUSTOLITA COSPARGERE DI SALE 

pSTA FREDDA ALLE VERDURE E RISO ALLA GRECA- 
TAGLIO DELLA POLENTA

LA BIRRA, 1X2 E SPRITZ APEROL


PAOLA SUL QUOD

MARIO LE "BRONSE" E LA POLENTA


CONSUELO E LE PATATE AL FORNO
GNAM GNAM

6 commenti:

  1. mmmmmmmmmmmmmmmmmmmmmmm,che buona!!!!!!!!come mi piace la cipolla alla griglia.ciao lory

    RispondiElimina
  2. Nooo! ma che vedo mai!? Ma tu ci vuoi morte! Questa è una torturaaaaaaaaaaaaaa!!!! Ehi, se te ne avanza, tagliala sottilissima con l'affettatrice, poi mettila sulla pizza fatta in casa calda di forno insieme a cipolla rossa di Tropea in rondelle... una favolaaaa!!!

    RispondiElimina
  3. Naturalmente pensi a mangiare e la mia piastrella del friendship langue!!!! Sfaticata!!!!!...!

    RispondiElimina
  4. Mamma mia che sogno. Porchetta e polenta. Ci fosse anche a Trieste......
    Baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. flavi possiamo organizzare un magnaday con cucito

      Elimina
  5. STELUTIS ALPINIS

    Se tu vens cà sù ta' cretis
    là che lôr mi àn soterât,
    al è un splàz plen di stelutis;
    dal miò sanc l'è stât bagnât...

    Par segnâl, une crosute
    jè scolpide lì tal cret;
    fra che' stelis 'nàs l'erbute,
    sot di lor jo dùar cujet.

    Ciol, su ciol, une stelute
    che ricuardi il nestri ben:
    tu 'i darâs 'ne bussadute
    e po' plàtile in tal sen.

    Quant' che a ciase tu sês sole
    e di cûr tu preis par me,
    il miò spirt ator ti svole:
    jo e la stele 'o sin cun te.

    Ma 'ne dì quant che la vuere
    a' sara un lontan ricùard
    tal to cûr, dulà ch'al jere
    stele e amôr, dut sara muart.

    Restarà par me che stele
    che 'l miò sanc a là nudrit
    par che lusi simpri biele
    su l'Italie a l'infinit.

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...